Sangue di tutti noi

Sangue di tutti noi - Giorgio Bona | Kritjur.org Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su kritjur.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Giorgio Bona
DIMENSIONE
9,87 MB
NOME DEL FILE
Sangue di tutti noi.pdf
ISBN
9855005308235

DESCRIZIONE

"Giorgio Bona ha scritto un libro scomodo, scomodissimo. Non è un vero romanzo, anche se ne ha la forma. Non è un saggio, che non avrebbe avuto altrettanta espressività umana e morale. E un testo di controinformazione narrativa, non saprei in quale altro modo definirlo. La Resistenza non è stata come ce l'hanno raccontata prima gli apologeti vicini al PCI, poi, in senso contrario, i revisionisti. E scomparso nel nulla tutto un filone antifascista che professava convinzioni eretiche: anarchici, militanti di Stella Rossa (Torino) o di Bandiera Rossa (Roma), bordighisti, socialisti massimalisti, trotskisti. La storia cruda e drammatica della progressiva denigrazione di Mario Acquaviva, militante del Partito Comunista Internazionalista, fino al suo assassinio, subito dopo la Liberazione, è emblematica di tante altre storie. Da sempre gli stalinisti, anche dopo aver cambiato pelle, casacca e ideologia, hanno trattato i rivali a sinistra da fascisti e provocatori. "Pidocchi nella criniera di un cavallo di razza", disse qualcuno. Con lo stile secco adatto al tema, Giorgio Bona ci rammenta questa costante comportamentale, ancora oggi all'opera." (Valerio Evangelisti)

Anche l'Italia vive di stenti, angoscia: nelle fabbriche, nei campi, si stringono i denti, si stringe la cinghia, neppure più immaginando tempi migliori. Tra operai e contadini, a tenere viva una fede personale SANGUE DI TUTTI NOI romanzo: L'omicidio di Mario Acquaviva 11 luglio 1945, ore 18.10: cinque colpi d'arma da fuoco uccidono, nelle parole dei due attentatori, una spia fascista.

Non sono stranieri: sono miei fratelli e mie sorelle. Sangue di tutti noi-Giorgio Bona. Da qualche giorno voglio parlare di questo romanzo, ma il tempo è quello che è, l'età incalza e la vista non è più quella di una volta; va beh!, bando ai piagnistei, è un gran bel libro!. Giorgio Bona: Sangue di tutti noi [www.tecalibri.it] Indice Marzo, 1943.

LIBRI CORRELATI