Da bere agli assetati

Da bere agli assetati - Anna Li Vigni | Kritjur.org Siamo lieti di presentare il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza, scritto da Mauro Bonazzi. Scaricate il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 o in qualsiasi altro formato possibile su kritjur.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Anna Li Vigni
DIMENSIONE
5,84 MB
NOME DEL FILE
Da bere agli assetati.pdf
ISBN
2638260953244

DESCRIZIONE

In una Palermo preda di una interminabile crisi idrica si consuma la tragicomica epopea di una donna quasi normale, sempre sull'orlo di una crisi di nervi. Le giornate di Arianna si consumano nell'impari lotta contro motorini dell'acqua, autoclavi, recipienti di raccolta, idraulici minacciosi, gang di ladri che rubano impianti idrici. Ritagliati sul modello dei cartoon, i personaggi sono comparse trasognate che riescono a trasformare in una serie di divertenti gag la misera realtà della metropoli tenuta in scacco da un invincibile immobilismo sociale. Lo sguardo ironico, talvolta spietato, della protagonista trascina il lettore per i dodici capitoli di questo racconto scanzonato, arrabbiato, assetato.

Dar da bere agli assetati La mancanza di acqua richiama all'attenzione la situazione catastrofica del Sahel, una larga fascia a sud del Sahara, che tocca diversi paesi africani, dove da anni piove sempre meno e dove le sabbie del deserto avanzano, seminando la morte: senza acqua non si può vivere, non si può coltivare, è impossibile l'igiene, problematica la prevenzione come anche la ... dar da bere agli assetati "Dar da bere agli assetati" (particolare) La seconda richiesta di Gesù, rappresentata sapientemente in questo lavoro (che costituisce uno delle più importanti opere di Caravaggio) è rappresentata da un uomo dalla pelle scura e poco illuminato, il quale si trova in secondo piano sulla sinistra della scena. seconda opera di misericordia: Dar da bere agli assetati. Nel dipinto di Caravaggio essa è rappresentata da un uomo che beve da una mascella d'asino, Sansone, che nel deserto fu dissetato con l'acqua fatta sgorgare miracolosamente dal Signore.

Nel mondo ogni 20 secondi un bambino muore a causa di malattie legate alla mancanza di acqua potabile, in particolare in Africa e nelle bidonville dell'emisfero sud. Dar da bere agli assetati Che significato può avere quest'opera di misericordia qui da noi, in Italia? E' vero, oggi si parla sempre più frequentemente di grande siccità, ma non c'é nessuno che patisca veramente la sete, tanto più che, al limite, c'è sempre l'acqua minerale, ci sono le bibite. Nell'anno del Giubileo della Misericordia, scoprite le sette Opere di misericordia con don Andrea Lonardo. A cura dell'Ufficio Catechistico della Diocesi di Roma Per testi di Andrea Lonardo, cfr ... Dare da bere agli assetati significa dialogare con le tante donne samaritane del mondo che vivono nella vergogna e nell'emarginazione la condizione di insensatezza sul valore della vita, che le costringe a vivere con sudore e fatica la loro esistenza, seguendo i tanti idoli di questo mondo. Credo che potremmo rileggere il «Dar da bere agli assetati» proprio in questa prospettiva più profonda: la gratuità, l'esperienza del gratuito è una necessità, è LA necessità.

LIBRI CORRELATI