Scandali di Roma. Secoli di «chiacchiere» nella Città Eterna

Scandali di Roma. Secoli di «chiacchiere» nella Città Eterna - Valeria Arnaldi | Kritjur.org Leggi il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 sul tuo smartphone. E molto altro ancora su kritjur.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Valeria Arnaldi
DIMENSIONE
11,71 MB
NOME DEL FILE
Scandali di Roma. Secoli di «chiacchiere» nella Città Eterna.pdf
ISBN
3165854952984

DESCRIZIONE

Altro che storia, bisognerebbe parlare di storie guardando al passato di Roma. La storia da manuale è, infatti, composta anche di molte storie senza maiuscola e perfino di "voci" che, fatte circolare ad arte, nei diversi secoli, sono state capaci di conquistarsi l'eternità, arrivando fino a oggi. D'altronde, è la fondazione stessa della città ad arricchire il mito con pettegolezzi, dubbi e sospetti, o meglio differenti versioni del medesimo fatto. Questione di politica che veste gli accadimenti del proprio colore e pure di rivalsa del popolo impotente, ma chiacchierone, sul potere reale e, spesso, minaccioso. Il risultato è una carrellata di vicende e interpretazioni che raccontano il sentimento dell'Urbe, mostrandone le diverse facce e, anche, le molteplici strategie. Dai giochi erotici delle Vestali al suicidio di Giulio Cesare, dal papa morto tra le braccia della sua amante alle "corna" di Michelangelo, fino alle follie di Richard Burton, spaziando per sesso, potere, chiesa, arte e cinema, una storia delle storie dell'Urbe, dove protagoniste sono le "chiacchiere" spesso tanto forti e diffuse da porsi come vera e propria controstoria. Perché tra orge, delitti e semplici sospetti, le vicende di Roma si ricostruiscono anche attraverso secoli di gossip. Voci di norma meno considerate che rivelano, però, le immagini che la città ha voluto costruire per se stessa.

La strada per l'inferno. Bruchi, rospi e serpenti.

I siciliani hanno invece un'identità ben definita, costruita in secoli di insurrezioni e battaglie: è l'identità di un popolo che lotta. Lo sosteneva anche Karl Marx, in un suo scritto datato 1860.

LIBRI CORRELATI