Il male di vivere

Il male di vivere - Silvana Grano | Kritjur.org Siamo lieti di presentare il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza, scritto da Mauro Bonazzi. Scaricate il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 o in qualsiasi altro formato possibile su kritjur.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Silvana Grano
DIMENSIONE
5,22 MB
NOME DEL FILE
Il male di vivere.pdf
ISBN
1566469762908

DESCRIZIONE

Un romanzo sull'anoressia. Solitudini che si intrecciano, silenzi che rendono impossibile la comprensione reciproca e creano distanze che sembrano incolmabili. Il dialogo diventa un'utopia, i problemi di tutti i giorni si ingigantiscono, fino a creare vuoto e dolore dove dovrebbero essere amore, comprensione, pace. Camilla e Francesca, figlia e madre, due donne che si cercano senza trovarsi, ognuna persa nella propria solitudine, ognuna certa che il proprio male sia unico e universale, in grado di soffocare tutto ciò che lo circonda. Un gioco di specchi che riflettono le stesse immagini, benché le protagoniste non siano in grado di scorgere le similitudini delle loro anime. E un romanzo che dà voce al male di vivere dell'uomo moderno e alla sua ricerca della felicità, che è una ricerca dell'amore.

Bene non seppi, fuori del prodigio che schiude la divina Indifferenza: era la statua nella sonnolenza del meriggio, e la nuvola, e il falco alto levato. (Tratto da "Il male di vivere" di Eugenio Montale) Tutti quanti noi abbiamo provato l'esperienza, almeno una volta nella vita, di una giornata storta o di un periodo in cui siamo giù di morale, tristi, più irritabili del solito e "ci sentiamo un po' depressi". Riflessioni sul mal di vivere. Ci siamo allontanati dalla nostra anima per seguire un io condizionato da schemi che portano paura e incertezza e da una cultura materialista.

Può colpire chiunque a qualunque età con un picco tra i 25 e i 44 anni di età. Sono stanco soprattutto del male che gli uomini fanno a tutti gli altri uomini. Stanco di tutto il dolore che io sento, ascolto nel mondo ogni giorno, ce n'è troppo per me.

LIBRI CORRELATI