Liber

Liber - Domenico Petrucci | Kritjur.org Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su kritjur.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Domenico Petrucci
DIMENSIONE
8,63 MB
NOME DEL FILE
Liber.pdf
ISBN
4845549142460

DESCRIZIONE

Il mio primo sguardo sul mondo, sull'universo e sulla realtà, l'ho dato attraverso le pagine macchiate di inchiostro dei miei autori preferiti. Mi sono ritrovato a cenare con Trimalcione ed i suoi stravaganti commensali leggendo il Satyricon, ho visto Beatrice scendere dal cielo quando ho approcciato i testi danteschi, ho esplorato i confini dell'umanamente conoscibile con Kant, ho guarito il mio animo dalla paura ascoltando Epicuro, ho sentito il dolore di Didone leggendo l'Eneide ed ho riso come un bambino grazie alle novelle del Boccaccio. La letteratura e la filosofia sono state le mie prime magistrae vitae e questo piccolo libricino altro non è che il risultato di questi miei anni passati chino come il Leopardi sulle mie amate carte, ora intrise di poesie d'amore, di lamento e di denuncia sociale, di discorsi filosofici dai caratteri e dai temi più disparati, lettere, novelle ambientate in differenti epoche e mille altre cose che non gli consentono una definizione conforme a quelle tradizionali, ma che le rendono espressione dei miei studi giovanili. Sicuramente tornerò a macchiarne altre di carte come queste, sapendo bene che esse sono state e saranno sempre per me come il pane per l'uomo che soffre i morsi della fame.

Raccolta dei carmi di Catullo in un'edizione del 1889. Anche Giacomo Leopardi e Ugo Foscolo furono grandi estimatori del poeta.

La prima parte (1-60) detta nugae, termine che, coniato dallo stesso Catullo, significa "sciocchezze", "cose da poco" e che verrà poi ripreso da Francesco Petrarca, raccoglie carmi brevi scritti in metro vario, soprattutto endecasillabi faleci, ma anche trimetri giambici, scazonti e saffiche.; La seconda parte (61-68) detta carmina docta ... Il Liber catulliano viene comunemente ripartito in tre sezioni. Alla prima (carmi 1 - 60) appartengono le cosiddette nugae (bagattelle, cose da nulla), composizioni in genere brevi e in metri vari, come il trimetro giambico, lo scazonte, il saffico, il coliambo e, prevalentemente, l'endecasillabo falecio; nella raccolta vi sono ben 14 metri diversi, alcuni dei quali usati per la prima volta ... Per avere supporto commerciale consultate il nostro elenco di partner certificati..

LIBRI CORRELATI