Notte in cui Victor non cantò (La)

Notte in cui Victor non cantò (La) - Claudio Fava | Kritjur.org Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza PDF, TXT, FB2. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza ePUB. Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza MOBI. Il libro è stato scritto il 2020. Cerca un libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza su kritjur.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Claudio Fava
DIMENSIONE
5,18 MB
NOME DEL FILE
Notte in cui Victor non cantò (La).pdf
ISBN
3274761180852

DESCRIZIONE

"In principio ci sono i peggiori. Sunto di ogni male, lievito di ogni violenza. Sui loro peccati si avvita la storia e si misura il passato. Si chiamano Giuda o Pinochet, sono sempre un dolore necessario. Il profilo oscuro della vita. Finché accade che ne incroci qualcuno sul tuo cammino: lo insegui, annusi le sue parole, ascolti le sue bugie. Alla fine ti accorgi che il male è mataria assai più complessa, senza equazioni risolte in punto di catechismo. E che tutto sommato, perfino loro, i tiranni, sono personaggi incompiuti, votati alla crudeltà ma grotteschi fino alla bestemmia..." In un tempo dedicato a eroi, poeti e santi, Claudio Fava ha pensato che per una volta valeva la pena raccontare loro, i cattivi ragazzi, dal plumbeo caudillo Augusto Pinochet all'aguzzino delle madri argentine Alfredo Astiz, dall'ineffabile giornalista venduto ai boss del Cartello colombiano all'orgoglio omicida del colonello d'Aubuisson. Gli ultimi della storia: quelli che hanno masticato il loro tempo senza fingere mai buoni sentimenti. Li tieneinsieme una geografia, l'America Latina. Ossia la terra più prossima a quella Sicilia alla quale ogni fantasia dello scrittore finisce disciplinatamente per tornare. Li unisce anche una presunzione di scrittura. Che non è cronaca né documento giornalistico ma romanzo: un odore, un ribrezzo, la memoria di un incontro, il suono metallico di certe parole, una guapperia...

(Claude Monet) Così un canto d'uccello addolcisce l'immensità del cielo. (Margherita Guidacci) Nella tempesta più forte, c' è sempre un uccello per rassicurarci. Un punto di riferimento per chi cerca libri appartenenti a qualsiasi categoria.

Ho smesso di avere fretta. Di tutti i giorni, oggi, 23 marzo, i miei sensi mi dicono che le ... La notte, chi scrive queste parole lo ha già detto altrove è lo stato proprio e normale della creazione di cui facciamo parte.

LIBRI CORRELATI