Forte come un filo d'erba

Forte come un filo d'erba - Adriano Perrone | Kritjur.org Leggi il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 sul tuo smartphone. E molto altro ancora su kritjur.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Adriano Perrone
DIMENSIONE
7,96 MB
NOME DEL FILE
Forte come un filo d'erba.pdf
ISBN
4461067209388

DESCRIZIONE

Ci sono persone che ti migliorano. Non so bene come funziona. Non so quale strano meccanismo mettano in moto. Non so quale sia il segreto o se loro stessi si rendano conto di questo potere. Alcune persone hanno un potere che trascende il tempo. Arrivano... sorridono. Dicono qualcosa, anche solo una parola, anche la cosa più insignificante. Non ci fai caso subito, non te ne rendi conto. Pensi che sia un incontro come un altro. Ma un'ora dopo, o anche il giorno dopo, ti riscopri a pensare a quella parola. Magari era solo un "ciao"; magari si era solo presentata o ti aveva appena degnato di uno sguardo. Non importa. Tu sei lì, ora, un'ora dopo o il giorno dopo... solo con te stesso... e ti riscopri a pensare a quella parola, a quel nome, a quel sorriso. Per qualche strano motivo quella persona ti ha reso migliore. Non sai com'è successo e non serve chiederselo. Esistono persone, al mondo, che non si chiedono mai perché aiutarti. Ti aiutano e basta.

E' consapevole che ci sono giornate di sole e giornate di vento e pioggia. Il suo segreto è sapere che di fronte alle avversità della vita a volte non si può far altro che credere in se stessi e in ciò che si ... Dopo aver letto il libro Forte come un filo d'erba di Adriano Perrone ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui.

via Roma 9, 10040, Rivalta Torinese (Torino) - tel: (+39) 011 9090285 - mail: [email protected] - www.ilfiloderba.it Filo D'erba testo canzone cantato da Fabrizio Moro: Ti vedo stanco ti vedo silenzioso e spento debole come un filo d'erba che attraversa il... come un filo d'erba dritto: era un giovane coscritto, non pensava alla medaglia. Se la terra l'imbavaglia, io per lui ti pregherò.

LIBRI CORRELATI