Separazione e vulnerabilità. Emmanuel Lévinas e l'idea di creazione

Separazione e vulnerabilità. Emmanuel Lévinas e l'idea di creazione - Stefano Grossi | Kritjur.org Leggi il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Creature di un sol giorno. I greci e il mistero dell'esistenza in formato PDF, TXT, FB2 sul tuo smartphone. E molto altro ancora su kritjur.org.

INFORMAZIONE

AUTRICE/AUTORE
Stefano Grossi
DIMENSIONE
3,17 MB
NOME DEL FILE
Separazione e vulnerabilità. Emmanuel Lévinas e l'idea di creazione.pdf
ISBN
3509195173942

DESCRIZIONE

Per Emmanuel Lèvinas l'idea di creazione non rappresenta principalmente un'affermazione teologica da cui derivare delle conseguenze su Dio, sul mondo e sull'uomo. Piuttosto è il segno proveniente dalla sapienza biblica antico testamentaria che stimola il pensiero filosofico a rovesciare alcuni assunti considerati inoppugnabili dal pensiero occidentale come il primato dell'ontologia e della conoscenza sull'etica, il primato dell'io sul tu dell'altro. L'idea di creazione, proprio perché elaborata a partire dall'uomo, diviene un osservatorio privilegiato per esplicitare in concreto la struttura della soggettività umana, che si potrebbe sintetizzare nella formula: libertà entro la dipendenza dall'Altro. Questo modo di procedere non ha sol un evidente interesse epistemologico, importante anche se ristretto in ambito specialistico, ma, nell'attuale situazione culturale, crediamo che possa rappresentare una proposta da prendere in seria considerazione su come dovrebbe essere impostato il dialogo tra diverse confessioni religiose

Per Emmanuel Lèvinas l'idea di creazione non rappresenta principalmente un'affermazione teologica da cui derivare delle conseguenze su Dio, sul mondo e sull'uomo. (Scarica) Giulianova e la «civiltà balneare». Turismo, ambiente e modificazioni urbane dall'Ottocento preunitario al 1940 - Galantini Sandro Separazione e vulnerabilità.

Vita di Carlo Bascapè barnabita e vescovo di Novara (1550-1615).pdf. Utilizzare anziché costruire.

LIBRI CORRELATI